Carbossiterapia

La carbossiterapia è un trattamento che impiega anidride carbonica somministrata per via cutanea e sottocutanea. Prende origine all’inizio del 1930 in Francia come cura termale. La carbossiterapia si dimostra efficace come coadiuvante nella terapia anti-aging: con essa é possibile contrastare l’invecchiamento della pelle, migliorare il colore cutaneo, ridisegnare l’ovale del volto, ridurre le rughe superficiali, ridare turgore al collo e al décolleté, per compattare la pelle delle braccia e delle gambe. L’anidride carbonica oltre a favorire lo smaltimento di scorie e di tossine, svolge la funzione antiaging intervenendo nel processo di rigenerazione cellulare, lasciando la pelle più tonica e compatta.

carbossiterapia cellulite

Il gas si inietta sul viso, collo, décolleté con delle microiniezioni superficiali per mezzo di un ago molto fine. L’utilizzo della carbossiterapia in associazione con la biorivitalizzazione a base di polinucleotidi, aminoacidi, vitamine (A,C, E, B), minerali (Ca, Mg, K, N, Cl) , antiossidanti e acido ialuronico ne potenzia gli effetti e gli rende più duraturi. Non si tratta di un “filler”, quindi un riempimento, ma di una stimolazione naturale del processo di rinnovamento cellulare con aumento del grado d’idratazione ed elasticità.
La carbossiterapia può essere abbinata al peeling e alla mesoterapia con vitamine e sostanze antiossidanti e idratanti. La pelle ben ossigenata e vascolarizzata, idratata, riceve meglio le azioni delle altre procedure.