Otoplastica

La otoplastica viene eseguita per correggere l’eccessiva protrusione delle orecchie e al fine di riporle in una più normale posizione rendendole cosi meno evidenti.

otoplasticaEsistono vari tipi di deformità dell’orecchio: la più frequente è l’orecchio a ventola, per una mancata piega dell’antelice, talvolta associata ad ipertrofia della conca.

Bisognerà notare che le orecchie non sono mai esattamente uguali e simmetriche anche in situazione di assoluta normalità. Quindi una perfetta simmetria rappresenta un’aspettativa irragionevole. L’intervento non ha assolutamente alcun effetto negativo sull’udito.

Intervento di otoplastica

L’intervento di otoplastica consiste nell’incisione nella regione posteriore dell’orecchio con la rimozione di una piccola losanga di cute. La cartilagine viene esposta e rimodellata in modo da ottenere una migliore configurazione.

Al termine viene applicata una medicazione a forma di turbante intorno alla testa in modo da proteggere entrambe le orecchie, limitare il gonfiore e la sensazione di fastidio. L’anestesia è locale con sedazione.

Trattamento post-operatorio

Più che dolore il paziente avvertirà una sensazione di fastidio nel periodo post-operatorio ma questa è veramente minima e comunque di breve durata. Può essere ridotta o eliminata con i normali analgesici. La medicazione sarà lasciata al suo posto per 5 giorni. Quindi verrà rimossa dal medico.

E’ consigliabile portare una benda intorno alla testa per proteggere le orecchie durante il sonno ancora per 4 settimane. La benda verrà utilizzata soltanto di notte. Quando, la medicazione verrà rimossa, le orecchie appariranno gonfie e bluastre.

Tale situazione è normale e migliorerà nelle successive 4 settimane circa. Un modesto gonfiore potrà essere notato per alcune settimane ancora. L’operazione dura approssimativamente da 1 a 2 ore e non è dolorosa. I capelli potranno essere lavati soltanto dopo la rimozione della medicazione.

Possibili complicazioni

Le complicazioni che possono verificarsi dopo l’intervento di otoplastica sono di due tipi. Quelle relative all’anestesia generale sono state esposte nella prefazione. Quelle correlate all’intervento sono:

  • sanguinamento: è raro, ma può verificarsi, solitamente entro le prime 24 ore
  • cicatrici ipertrofiche o cheloidi

Queste potrebbero formarsi sulla faccia posteriore dell’orecchio per motivi non dipendenti dall’intervento, ma legati alla predisposizione individuale.

Translate »