Sculptra

Sculptra™ è il nome commerciale dell’acido L-polilattico (PLLA). Si tratta di un polimero sintetico, biodegradabile, immunologicamente inerte e assorbibile, impiegato in medicina da oltre 30 anni, sotto forma di fili di sutura, viti, placche, impianti.

Dalla fine degli anni ’90 è utilizzato per la correzione delle lipodistrofie e più di recente è stato introdotto in medicina estetica come filler a lunga durata d’azione.


sculptra

L’azione di Sculptra consiste nel provocare un aumento di volume del derma per neo-collagenogenesi. Per questa caratteristica Sculptra più che un filler va considerato un “ricostituente” del tessuto connettivo e non richiede test di allergia.

Dopo l’impianto provoca da subito un netto miglioramento delle condizioni cutanee; questo miglioramento è, però, temporaneo, perché nel giro di pochi giorni l’acqua contenuta nel prodotto verrà riassorbita dall’organismo: la vera ed efficace correzione degli inestetismi avviene grazie alla sintesi di nuovo collagene provocato da Sculptra.

acido-polilattico

Questo processo richiede un periodo di qualche mese, per cui si rendono necessarie più sedute (in genere almeno quattro) per ottenere il riempimento dei difetti da correggere.

Le sedute devono essere programmate a debita distanza di tempo; è verosimile dover attendere almeno sei mesi prima della fine del trattamento.

Sculptra è un prodotto biodegradabile di lunga durata: la sua emivita è di circa 18 mesi; ciò vuol dire che dopo 18 mesi sarà presente circa la metà del prodotto utilizzato. Questo permetterà di effettuare singole sedute di ritocco una volta l’anno.

Sculptra: Tecnica d’impianto

Sculptra è iniettato nel tessuto sottocutaneo o nel derma profondo con ago sottile. Al prodotto è associata una piccola quantità di anestetico, in modo da ridurre il disagio dell’infiltrazione.

Vantaggi di Sculptra

Le correzioni degli inestetismi del volto con l’acido polilattico forniscono risultati molto naturali, che si adattano perfettamente alla mimica facciale: la zona trattata torna ad essere molto “compatta”.

I ritocchi sono necessari solo a distanza di molti mesi. Il principale vantaggio di questo prodotto, a parte la biodegradabilità e la lunga durata dei risultati, è la possibilità di individualizzare il trattamento, eseguendo correzioni distrettuali conformi ai desideri del paziente.

Gli effetti collaterali (ematomi, edemi, arrossamenti, infezioni, noduli sottocutanei) sono simili a quelli degli altri filler utilizzati comunemente e riguardano meno dell’1% dei pazienti trattati.