Lipofilling

lipofilling roma
Il Lipofilling consiste nel prelievo di tessuto adiposo dalla regione donatrice (trocanterica o addominale) in modo atraumatico (tale da non lasciare deformità) con piccole cannule collegate a siringhe, nella purificazione del materiale e nella iniezione dello stesso nella regione ricevente. Il lipofilling viene utilizzato frequentemente a livello del volto, nel modellamento del profilo del tronco, degli arti e dei glutei nell’ambito della liposcultura o nella correzione di difetti o avvallamenti esito di pregresse liposuzioni. Il lipofilling tradizionale comportava importanti riassorbimenti con risultati insoddisfacenti anche nei casi più favorevoli. Sulla base di importanti esperienze di chirurghi del Centro e del Nord America sono state apportate significative modifiche sia nella purificazione del grasso prelevato sia nella modalità di iniezione dello stesso nella sede ricevente con risultati molto più interessanti ed attualmente il lipofilling, se applicato nelle opportune indicazioni, consente risultati piuttosto favorevoli. In particolare, a livello del volto, può essere opportunamente utilizzato per aumentare la prominenza della regione zigomatica per riempire le guance svuotate dal tempo o da dimagrimenti e per correggere la regione naso-labiale nelle prime fasi dell’invecchiamento cutaneo sia isolatamente che in associazione ad altri interventi quali la blefaroplastica od il lifting.

Come si svolge l’intervento di lipofilling

Se effettuato come unica procedura, può essere effettuato in anestesia locoregionale eventualmente associato ad una blanda sedazione in regime ambulatoriale o di day-surgery. Si preleva in modo atraumatico con piccole cannule il grasso dalla regione addominale o da altra sede in precedenza individuata e, dopo opportuni procedimenti, si procede all’iniezione nella regione ricevente. L’intervento dura fra i trenta minuti e le due ore nei casi di lipostruttura estesa a tutto il volto.

Lipofilling: decorso post-operatorio

E’ generalmente presente un certo edema della regione associato ad ecchimosi per alcuni giorni; l’edema e l’ecchimosi possono essere molto più pronunciati in caso di iniezioni significative e durare anche una diecina di giorni. Di questi aspetti è necessario discutere con la paziente prima dell’intervento soprattutto quando la procedura viene realizzata a livello del volto.
In ogni caso, comunque, il risultato può essere valutato completamente non prima di tre mesi anche nei casi più leggeri. E’ bene evitare l’esposizione al sole per circa un mese ed attendere il parere del chirurgo prima di farlo. E’ necessaria un’antibioticoterapia, mentre il dolore è controllato da analgesici per via orale. Alimentazione con dieta ricca di proteine, vitamine e sali minerali. Bere un litro e mezzo d’acqua al dì. In quinta giornata post-operatoria vengono rimossi tutti i punti di sutura cutanei.
Nelle aree trattate, al posto del grasso aspirato si accumula del liquido che si riassorbe nel giro di 1-3 mesi, accompagnato da ecchimosi, con intensità variabile, che regrediscono, in genere, spontaneamente in circa 10-12 giorni. Dall’ottava giornata post-operatoria si possono effettuare massaggi di linfodrenaggio manuale, al fine di facilitare il riassorbimento dei liquidi dalle aree trattate, e quindi ottenere un risultato più rapido e plastico.
La presenza di disturbi della sensibilità e d’indurimento delle aree trattate si risolvono spontaneamente nel giro di settimane. La ripresa dell’attività fisica è consentita solo dopo 3-4 settimane.
E’ possibile che si verifichi l’eventualità di sottoporsi ad interventi di “ritocco” dopo sei mesi. Questo costituisce un normale momento di rifinitura del risultato, e non già un’errata condotta dell’intervento. La causa è da ricercare nell’assestamento imprevedibile dei tessuti operati in quanto la cicatrizzazione non dipende solo dal chirurgo, ma anche dalla risposta del paziente, dalla sua razza ed età.
Va ricordato che la volumizzazione con il grasso può produrre risultati spettacolari, ma deve essere fatta da operatori esperti. Le cellule staminali del grasso iniettabile sono in grado di contrastare i danni causati dal sole, le rughe legate al fumo di sigaretta, le cicatrici e la iperpigmentazione. Inoltre il lipofilling può lavorare in sinergia con altri prodotti iniettabili per favorire la rigenerazione, ma l’effetto volumizzante deve essere sempre tenuto sotto e solo un operatore esperto é in grado di evitare e gestire le possibili complicanze.

Possibili complicanze dopo il lipofilling

Le complicanze, eventuali, sono di due tipi: legate all’anestesia e quelle all’intervento.
Sierosa: raccolte di siero localizzate nell’area scollata possono formarsi tra la 3-12 giornata post-operatoria, queste tendono al riassorbimento spontaneo, allorquando la quantità è maggiore devono essere aspirate. L’impiego di fasciature compressive dopo l’intervento permette al lembo cutaneo di aderire ai tessuti sottostanti e riduce l’incidenza di questa complicanza.
Cisti oleose: talvolta esiti di piccole raccolte sierose. Generalmente asintomatiche.
Infezioni: sono un’evenienza estremamente rara.
Ipertrofia Cicatriziale: talvolta presente, si risolve spontaneamente, a volte necessita un trattamento.
Ridotta sensibilità del cutanea: è variabile, e, se presente si risolve in genere nel corso di 3-7 settimane.
Asimmetria: Le differenze di simmetria di lato.

 

lipofilling glutei gambe
Il lipofilling in breve. Il lipofilling è un metodo naturale, sicuro e che non comporta rischi di allergie, utile per dare maggior definizione ad alcune zone corporee, come, ad esempio, il seno. Attraverso questa metodica è possibile estrarre il grasso aspirandolo da zone come le cosce o l’addome o da qualunque altra sede di prelievo disponibile, per poi trasferirlo in qualsiasi altra regione corporea. Il grasso reimpiantato permane nelle aree trattate e, dal momento che si utilizzano le proprie cellule, non si possono sviluppare reazioni allergiche. Il lipofilling può inoltre correggere difetti post-traumatici o post-chirurgici. Sono notevoli i vantaggi di questa tecnica:

  • il grasso trasferito permane tutta la vita
  • non esiste la possibilità di sviluppare allergie
  • dona un risultato estremamente naturale.