Rinofiller versus rinoplastica

Rinofiller versus rinoplastica

 

La Rinoplastica non chirurgica, o meglio conosciuta come Rinofiller, non ha le pretese di sostituire una Rinoplastica Chirurgica. Si limita a minimizzare piccoli deficit presenti, altre volte completa un intervento vera e proprio.

La nostra esperienza con fillers è cominciata negli esiti di rinoplastiche, correggendo vari tipi di complicanze come: glabella infossata, irregolarità del dorso, gibbosità moderate, esiti osteotomie visibilmente infossate, ipoplasia spina nasale, ecc. ossia per ottimizzare il risultato di una rinoplastica.

L’utilizzo di filler viscosi comporta numerosi vantaggi: facile recupero volumetrico, aumento di consistenza, non migrazione  dell’impianto: questa scelta ricade in fatti sui Filler Avanzati, in grado di dare risultati stabili, naturali e di lunga durata.

In questa regione l’impianto deve avere una buona copertura, pena la sua visibilità e la palpabilità. Altre complicanze possono essere una migrazione del Filler stesso, irregolarità, sindrome compartimentale con sofferenza uitaneo-mucosa, cecità.

Infine da non sottovalutare anche la stabilità del risultato in una regione del volto non sottoposta ad attriti. A completamento tratteremo i muscoli depressori del setto tale da provocare un indebolimento selettivo, con conseguente elevazione della punta nasale.

VERSUS

La Rinoplastica Chirurgica è l’intervento chirurgico estetico personalizzato del naso al fine di migliorane la forma, le dimensioni, l’aspetto. Consiste nel correggere le imperfezioni del singolo naso.

I rapporti alterati delle varie strutture del viso sono attentamente analizzati, al fine di cercare un equilibrio. Infatti parlando di rinoplastica è d’obbligo considerare la profiloplastica, cioè l’eventuale correzione associata del mento, degli zigomi e delle bozze frontali.

Durante la visita preliminare il chirurgo chiederà, facendo guardare allo specchio il soggetto, quali imperfezioni desidera correggere in particolare. Questo aiuterà il chirurgo a capire le Sue aspettative e determinare come possano essere realisticamente risolte.

Successivamente il chirurgo ed il paziente, insieme, elaborano l’immagine fotografica. L’intervento può esser praticato, dopo la pubertà, a qualsiasi età. Le cicatrici residue dopo l’intervento, classico, sono localizzate all’interno delle narici.

Possibili complicanze della Rinoplastica Chirurgica

Le complicanze che possono verificarsi sono di due tipi: quelle legate all’anestesia locale con sedazione e quelle legate all’intervento.
Sanguinamento: il sanguinamento, è estremamente raro, ma può verificarsi solitamente entro le prime 24 ore; in tal caso sarà necessario un tamponamento nasale antero-posteriore.

Ridotta sensibilità della punta del naso: E’ variabile, e, se presente si risolve in genere nel giro di 3-4 settimane.
Imperfezioni residue: risoltosi l’edema possono evidenziarsi, talvolta (10%) piccole imperfezioni che sono facilmente eliminabili con un intervento di ritocco.

Translate »
Apri Chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?